Servizi Caf

Non si può chiedere a tutti di essere esperti in materia fiscale: per questo ci sono i nostri professionisti, che forniscono supporto nella elaborazione dei modelli fiscali.

Con questi servizi siamo in grado di sviluppare tutte le pratiche di dichiarazione dei redditi, modelli isee, modelli red e tutto ciò che rientra nell’assistenza fiscale, rivolgendoci sia a cittadini italiani che stranieri.

I nostri professionisti, costantemente aggiornati in materia fiscale, sono in grado di consigliare e dare assistenza diretta per usufruire di tutte le normative che consentono di ottenere detrazioni fiscali e agevolazioni economiche.

Se desideri una valutazione della tua situazione personale contattaci o vieni in una delle nostre agenzie, potremo darti le informazioni necessarie e aiutarti nella elaborazione dei modelli fiscali richiesti in tempi brevi e senza attese.

 

Modello 730 per colf, badanti e personale domestico

Dal 2014 anche le colf, le badanti e le babysitter (e in generale tutto il personale che rientra nell’ambito dell’assistenza alla persona) possono fare il modello 730 quale dichiarazione dei redditi, oltre all’UNICO.

Fino all'anno precedente il solo modello fiscale che il lavoratore domestico poteva utilizzare per adempiere all’obbligo era l’UNICO PERSONE FISICHE.

Il “Decreto del Fare” ha aperto la possibilità di usare il modello 730 anche per i dipendenti con redditi da lavoro che non provengano da un sostituto d’imposta, quale è quello derivante da lavoro domestico.

Attraverso la presentazione del CUD o del SOSTITUTO, sarà possibile elaborare la dichiarazione dei redditi attraverso il modello 730 che sino a quest’anno non era possibile sviluppare.

 

Perché conviene fare il 730?

Questa IMPORTANTE OPPORTUNITA’ offre la possibilità al richiedente, nel caso in cui dalla dichiarazione emerga un credito, di ottenere il rimborso direttamente dall’Agenzia delle Entrate sul proprio conto corrente postale o bancario; nel caso, invece, il saldo sia a debito, sarà cura dell’intermediario consegnare al lavoratore il modello F24 con gli importi da pagare.

Inoltre esistono fattori che possono essere valutati ai fini di ricevere DETRAZIONI, ottenibili solo attraverso la dichiarazione dei redditi.

Ad esempio: famiglie numerose, figli a carico, spese mediche, mutuo, premi assicurazioni vita e auto,  tasse scolastiche e/o universitarie, spese funebri, spese per attività sportive per ragazzi,  abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico, spese per asili nido e altre ancora.

Inoltre ricordiamo che, se pur avendo l'obbligo a presentare la dichiarazione dei redditi, la lavoratrice o il lavoratore domestico non lo fanno, incorrono in un illecito amministrativo, con conseguente sanzione pecuniaria.

Se lavori nell’ambito dell’assistenza domestica (colf, badanti, babysitter, dogsitter, giardinieri, autisti, cuochi) o se sei un datore di lavoro di una di queste categorie contattaci (link), potremo darti informazioni specifiche inerenti la tua situazione personale.